Serie C: anche quest’anno finisce con l’amaro in bocca!

E anche questa volta è finita più o meno come l’anno scorso con i nostri ragazzi stremati e con le lacrime agli occhi e gli ospiti a fare festa. Ancora una volta un lungo pomeriggio di tennis assume contorni drammatici, dal punto di vista meramente sportivo, ma rimane indelebile quello che i ragazzi hanno dato e hanno saputo trasmettere al numeroso pubblico presente. Pubblico che ha talmente apprezzato da coprire l’esultanza dei giocatori ospiti con un lungo applauso dedicato a quei 6 ragazzi che ci hanno saputo far sognare per una stagione intera e soprattutto non si sono mai risparmiati. Poteva e doveva finire in maniera diversa ma è andata così, soprattutto grazie al fuoriclasse che la squadra romana ha schierato: quel Tomas Lipovsek, argentino top 600 ATP (con un best ranking di 250 appena 2 estati fa), che è stato in grado di regalare ai suoi 3 punti e sembrava quasi tarantolato durante il doppio di spareggio.

Andiamo con la cronaca: come previsto sulla carta i singolari bassi dovevano essere nostri e così è stato grazie a Leonardo Azzaro vittorioso in due set il 2.7 vivaio Marco Matteoli e ad un carico Daniele Toni che si è regalato un altro positivo sconfiggendo piuttosto facilmente il 2.8 Valerio Novelli. Nei singolari alti abbiamo lottato a dispetto delle classifiche con Gabriele Volpi che si è arreso solamente dopo 3 ore e 3 set al 2.4 Valerio Perruzza, regalando sprazzi di gran bel tennis. Nell’ultimo singolare, quello tra i numeri 1, Gianluca Acquaroli ha giocato un’ora ad altissimo livello trovandosi a condurre per 63 20 prima di calare leggermente e subire il ritorno dell’argentino, decisamente elemento di categoria superiore.

Si va ai doppi sul punteggio di 2-2 ma mentre sul campo 3 Leonardo Azzaro e Daniele Toni liquidano facilmente il duo Perruzza-Matteoli, complice anche un lieve infortunio di quest’ultimo, sul campo 4 è una lotta punto a punto tra Gianluca Acquaroli e Gabriele Volpi opposti a Lipovsek e Novelli con gli ultimi che riescono a recuperare un set di svantaggio e a vincere per 64 al terzo.

Ancora una volta al doppio di spareggio con Daniele Toni e Gabriele Volpi da una parte e Lipovsek-Matteoli dall’altra con la coppia romana che parte forte aggiudicandosi il primo set per 63, ma i nostri sembrano aver preso le misure e con un doppio break pareggiano il conto dei set. Sembra che l’inerzia della partita sia dalla nostra infatti con un break in apertura ci portiamo sul 2-0 ma qui l’argentino e un pò la stanchezza dei nostri fanno la differenza regalando al Play Pisana la promozione in serie B.

Che dire? L’amarezza è sicuramente tanta, abbiamo accarezzato un sogno ma siamo stati svegliati bruscamente; rimangono comunque le emozioni che ci avete regalato in questa gran bella giornata di sport. Grazie ragazzi!!!!!!!!

 

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi