Comunicato Stampa: ITF “Città di Pontedera” 30 Luglio 2016

ITF PONTEDERA (10.000 €): MARATONA ANDREA BASSO, E’ FINALE!

Il genovese sfiderà il vincente della seconda semifinale tra Galoppini e Giacalone. Domani (ore 17.30) la finale del singolare

Andrea Basso è il primo finalista della terza edizione del Torneo Future ITF “Città di Pontedera” – Trofeo Devitalia (10.000 $, www.itfpontedera.it) organizzato presso il Ct Pontedera: nella semifinale di apertura il tennista genovese, numero 804 delle classifiche mondiali ma quasi trecento posizioni più in alto appena un anno fa, si è sbarazzato dopo una maratona di due ore e cinquantanove minuti di Antonio Massara, testa di serie numero 3, con il punteggio di 76 36 64. Facendo leva sul suo servizio mancino potente e di difficile lettura, il ligure ha preso inizialmente in mano le redini del gioco, costringendo il siciliano a arretrare oltre la linea di fondo e a giocare sotto pressione, almeno fino al 5-2. Il recupero avversario ha portato la disputa al tie-break, vinto da Basso con il punteggio di 7-3. Nel secondo set Basso è calato fisicamente, compiendo troppi errori soprattutto di rovescio, e Massara ha pareggiato i conti per 6-3. Nella frazione decisiva i due contendenti si sono aggrappati al servizio, in una lotta di nervi spezzata soltanto al nono gioco, quando il ligure ha ottenuto il break decisivo e conquistato una sudatissima vittoria.

La finale di Pontedera rappresenta il miglior risultato stagionale di Andrea Basso. Il talentuoso mancino genovese, allenato dall’ex Davisman Diego Nargiso, ha vissuto una stagione con qualche picco (come la qualificazione al tabellone principale del Challenger di Milano) ma molti momenti bui, dovuti a diversi problemi fisici. Da qualche settimana tuttavia la fiducia sembra tornata, come testimonia anche il bellissimo match perso per un soffio contro quindici giorni fa al Challenger di San Benedetto del Tronto contro il belga De Greef (numero 168 al mondo). Dalla sua il siracusano Massara, classe 1995, è un giocatore meno appariscente ma molto continuo, visto che nell’ultimo mese, oltre Pontedera, ha raggiunto altre due semifinali in tornei ITF: pur senza doti trascendentali ma con tanta abnegazione e voglia di migliorarsi, il siciliano può costruirsi una carriera di tutto rispetto.

Andrea Basso attende il vincitore della seconda semifinale tra Davide Galoppini e Omar Giacalone: se quest’ultimo, testa di serie numero 4, è il favorito a livello di ranking ATP, il ventunenne livornese è colui che in questo torneo ha maggiormente impressionato e eliminato uno dopo l’altro tutti i papabili vincitori, dalla testa di serie numero 1 Julien Cagnina a Matteo Trevisan, fino al compagno di allenamento Daniele Capecchi nei quarti di finale.

Intanto nella serata di ieri serata è stato assegnato il titolo del doppio: se lo è aggiudicato la coppia italo-uruguaiana composta da Antonio Massara e Marcel Felder, che ha battuto con il punteggio di 64 61 Alessandro Colella e Giacomo Miccini, accompagnato sugli spalti dalla fidanzata Camila Giorgi. Domani (Domenica 31 Luglio) è in programma la finalista alle ore 17.30 con ingresso libero sui campi del Ct Pontedera.

 

 

SEMIFINALI SINGOLARE

Basso A. (ITA) b. Massara A. (ITA, 3) 76 36 64

 

FINALE DOPPIO

Felder/Massara (URU/ITA) b. Miccini/Colella (ITA/ITA) 64 61

 

 

A cura dell’Ufficio Stampa 3° Torneo ITF maschile “Città di Pontedera”

Alessio Laganà

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi